Testosterone basso e calo della libido: cosa fare?

Testosterone basso e calo della libido: cosa fare?

Nell’uomo questo ormone concorre allo sviluppo degli organi sessuali e dei caratteri sessuali secondari (barba, peli, timbro della voce), promuove la maturazione degli spermatozoi, la produzione di sperma e contribuisce all’ingrossamento dei muscoli volontari. Istiche di diversi studi scientifici indicano che una piccola percentuale di uomini non produce abbastanza testosterone. Le motivazioni di questa condizione possono avere origini differenti, come per esempio problemi ai testicoli o alla parte del cervello che controlla la produzione di testosterone libero.

Che cos’è il testosterone?

Molti pensano che bassi livelli di testosterone provochino anche una riduzione del pene, ma questo è improbabile; in fase di pubertà, può avvenire uno scarso sviluppo, ma in età adulta è più probabile che ciò derivi dalla quasi assente eccitazione. Quando i livelli di testosterone sono bassi, è possibile che il seno maschile si sviluppi, creando la cosiddetta falsa ginecomastia. Questo aspetto potrebbe essere provocato dalla selettività che l’equilibrio di certi ormoni impone nel processo di deposito adiposo – come avviene, ad esempio, tra i due sessi. Oltre all’amigdala, anche alcune aree del cervello importanti per lo sviluppo della memoria e dell’attenzione hanno recettori per il testosterone.

  • Inoltre, lo stesso eccesso di grasso corporeo può, attraverso una complessa interazione di ormoni ed enzimi, abbassare i livelli di testosterone.
  • È stato visto, ad esempio, che il testosterone contribuisce alla regolazione della crescita muscolare e ossea, di alcuni aspetti comportamentali e dell’umore, dell’insulinoresistenza, della sudorazione, del metabolismo del colesterolo, ecc.
  • Il prezzo massimo per ogni prestazione è calcolato sempre con l’obiettivo di mantenere accessibili le nostre prestazioni.
  • Quindi può essere o primitivo legato al testicolo o secondario di tipo ipofisario perché l’ipofisi non stimola nella giusta manierala produzione di testosterone.
  • Esse rispondono al cosiddetto asse ipotalamo-ipofisi-gonadi che vede impegnati, in una successione di stimoli, determinati gruppi cellulari appartenenti alle tre strutture succitate.

Testosterone: cos’è ed a cosa serve

Prenota ora una visita di consulto con il medico chirurgo specializzato in Uro-Andrologia per ogni vostro tipo di disturbo. Per qualsiasi informazione necessaria il Dr. De Luca sarà a vostra completa disposizione. Come base di partenza, per la cura della sintomatologia, si consiglia ai pazienti di trovare e mantenere il peso forma, svolgere attività fisica regolare e condurre uno stile di vita equilibrato. Quando tutto questo non porta soluzione siamo anche obbligati ed orientati nella terapia ormonale sostitutiva. Sono gli esami principali per andare a studiare il nostro asse e la nostra attività ormonale. Simili effetti si registrano anche nelle ossa, che grazie alle molecole di testosterone aumentano la loro densità, la loro forza ed il loro assorbimento minerale.

L’ipogonadismo è una condizione che può portare a diabete mellito, inoltre è stato visto che in uomini ipogonadici l’assunzione di testosterone diminuisce l’insulinoresistenza e migliora il quadro glicemico[3][9][10]. Questo avviene soprattutto durante e dopo la prestazione, ma, in linea di massima, il testosterone sanguigno di un soggetto che pratica attività fisica regolare ed ha un’ottima composizione corporea è maggiore di quello di un soggetto sedentario, in sovrappeso e con pochi muscoli. In effetti, la sua produzione fisiologica sembra essere legata alla quantità di grassi nella dieta e alla percentuale di massa grassa dell’organismo. Diffida da chi ti dice che a 30, 40, 50 o anche 60 anni, hai i livelli di testosterone di un settantenne. Se alla riduzione del testosterone si associasse anche l’aumento degli estrogeni, il seno potrebbe crescere anche nella porzione ghiandolare, innescando la ginecomastia vera. In questi casi, si possono anche sperimentare dolore e sensibilità ai capezzoli, specialmente quando sfregano contro i vestiti.

Affinché il trattamento sia sicuro è necessario effettuare controlli regolari ed esami ematici per monitorare i cambiamenti. Utile anche il dosaggio del LH che, come abbiamo detto, è la gonadotropina che stimola il testicolo a produrre il testosterone. A proposito, in questo articolo sui valori di testosterone ottimali per l’uomo puoi capire un pò di più quale dovrebbe essere l’obiettivo di ogni uomo.

Se il livello di testosterone è nella norma (da 264 a 916 ng/dL) e non si riscontra alcun sintomo di calo, è difficile sostenere che se ne abbia bisogno. “C’è quello che io chiamo un “effetto soglia”. Una volta che sei vicino a un certo valore, sei semplicemente normale ed è difficile essere più normali del normale”, sostiene il dott. Stiamo parlando di livelli di testosterone e di come verificarli in base alla tua età per capire se sono nella norma oppure no. Inoltre, questi sintomi possono dare il via a un circolo vizioso, sopprimendo attraverso un meccanismo centrale la produzione di testosterone e peggiorando il problema. Inoltre, lo stesso eccesso di grasso corporeo può, attraverso una complessa interazione di ormoni ed enzimi, abbassare i livelli di testosterone.

Per essere più precisi all’interno delle cellule di Leydig situate nei testicoli (ecco tra l’altro un buon motivo per verificare la salute dei tuoi testicoli). Infatti il Primobolan compresse (metenolone) sintetico è un modo di assumere testosterone del tutto artificiale è la droga più ricercata nello sport per migliorare le prestazioni, soprattutto nel bodybuilding. Inoltre la produzione di testosterone subisce variazioni continue durante le 24 ore. E’ importante capire che l’età è solo uno dei fattori che impattano sulla produzione. E benché siano uno dei più importanti può risultare secondario rispetto allo stile di vita.

Supponiamo ora che il testicolo non riesca a produrre più altro testosterone e di queste due libere, entrambe vadano a interagire con un recettore, espletando la loro funzione. Il testosterone e l’estradiolo in circolazione “frenano” a monte la produzione di ormone luteo LH, ormone follicolostimolante FSH e l’ormone di rilascio di gonadotropine. Una parte viene usata per la sintesi periferica di di-hydro-testosterone e estradiolo, un’altra viene metabolizzata per essere smaltita. Il testosterone è presente in tutti i vertebrati con l’eccezione dei pesci che sostituiscono quest’ormone con l’11-ketotestosterone.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *